MENU

Chi siamo

«Dati Biografici: io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere (quando contano, naturalmente). Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all’altra. Mi chieda pure quel che vuol sapere, e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura»

Italo Calvino è probabilmente l’autore italiano più citato nei power point delle agenzie di comunicazione italiane. Noi qui lanciamo una campagna contro l’abuso delle sue citazioni (delle Lezioni americane e di Palomar, per cominciare), e per protesta ecco che lo citiamo a nostra volta. Vedi le Lezioni americane, alla voce “coerenza”.

Però ci crediamo veramente, che siano i fatti a contare, e i fatti contano in quanto a successi, o insuccessi.

Da dove veniamo

Esistiamo dal 1999, ma siamo figli del ’95, e nipoti dell’89. Possiamo usare l’esperienza per contare quante volte facciamo lo stesso errore, ma abbiamo scelto di sfruttarla per capire istintivamente alcune cose importanti.

Ad esempio: la differenza tra novità e innovazione.

Dove andiamo

C’è un’etica aziendale, intesa come sistema di regole comportamentali non codificate. Nella nostra, è scritto che vorremmo lasciare qualche traccia nelle persone con cui condividiamo un percorso, facendo cose non solo per creare profitto (nulla di male, siamo un’impresa), ma anche per dare il nostro piccolo apporto alla crescita del mondo in cui viviamo. Per questo ad esempio non parliamo di risorse umane, ma divine.
E per questo consideriamo ogni opportunità commerciale innanzitutto un’occasione di crescita personale.

E poi c’è un’epica aziendale, che è l’insieme dei gesti, o delle gesta, che fanno di un lavoro qualcosa attorno a cui aggregarsi con una certa dose di orgoglio. La nostra epica è fatta di cose non eclatanti, ma grandi. Nel loro piccolo, si intende.

Cosa abbiamo fatto

Nella nostra storia abbiamo sviluppato progetti interni, a volte per promuovere noi e i nostri servizi, a volte per partecipare a temi caldi, per esprimere idee, o un certo modo di vedere le cose.

Ad esempio:

  • nel 2006 abbiamo creato accessibile.it, per dare il nostro personalissimo contributo al tema dell’accessibilità universale del web; abbiamo poi aggiornato il progetto nel 2011, in collaborazione con il laboratorio TagBologna
  • nel 2010 abbiamo co-prodotto (e regalato, ebbene sì) la stampa del libretto rosso del marketing, le 91 discutibili tesi di Gianluca Diegoli, insieme a cui abbiamo dato vita al laboratorio Dogma91
  • nel 2013 abbiamo dato vita al progetto Imprenditori Anonimi, insieme agli amici di Emmaboshi Studio, Commonsense e Moca Interactive, per parlare con leggerezza (ma non con superficialità) di cosa significhi “essere piccolo imprenditore oggi”
  • nel 2012 abbiamo sponsorizzato il From The Front, la manifestazione internazionale dell’anno in tema di front-end design
  • nel 2013 abbiamo sponsorizzato Open Design Italia, la manifestazione sul design autoprodotto e di piccola serie
  • nel 2014 abbiamo sponsorizzato il Summit dell’architettura dell’informazione

Ma ora basta parlare di noi. Anzi no, continuiamo: perché forse vi potrebbe interessare capire in concreto, se non lo avete già letto, cosa facciamo.

Dicono tutti in coro
i bravi ragazzi di Mentine:

Fatelo per i nostri figli.

Fate ripartire l’economia reale, cominciando in bellezza con un progetto fatto da noi. Volete?